Come inviare un manoscritto a Collettiva edizioni

Siamo sempre felici di leggere i vostri manoscritti che ci arrivano in vari modi,
ma vi proponiamo di seguire questi brevi passi per evitare di stampare.
Aderiamo alla scelta ecologica di varie case editrici e vi proponiamo di seguire
questi passi:

1) prima di inviare la vostra opera letteraria vi chiediamo di leggere le COLLANE e la nostra LINEA EDITORIALE. Se, secondo voi, rientrate potete procedere.

2) Inviate all'indirizzo mail: associazionecollettiva@gmail.com
nell'oggetto scrivete INVIO MANOSCRITTO DA (nome dell'autrice/autore)

3) allegate alla mail:
a. una SINOSSI (1 cartella, massimo 2000 battute);
b. una piccola BIOGRAFIA con numero di telefono;
c. l'OPERA (il romanzo, la raccolta di poesia, il saggio, in formato word o pdf, non ci sono limiti di lunghezza, font Garamond o il Courier New, corpo 12).

4) le nostre lettrici* dedicheranno il tempo massimo di 4 mesi per la lettura;

5) se il manoscritto corrisponde alla nostra linea editoriale, sarete contattate/i per discutere la proposta contrattuale.

 

*ci trovate nella sezione: chi siamo

 


STORIE SUL FEMMINISMO, scrittrici e filosofe per il sapere delle donne

Il percorso di scrittura, lettura, riflessione e azione
del 2020 si chiama
STORIE SUL FEMMINISMO
inizia domenica 1 marzo (dalle 17,00 alle 20,00).

I pomeriggi saranno dedicati alla
alla scoperta di filosofe e scrittrici
che hanno lottato per diffondere il sapere delle donne,
alla scrittura di note e riflessioni,
alla organizzazioni di azioni collettive.

Questa parola fa ancora paura, ma sarebbe bello riabilitarla
grazie a un percorso di lettura, grazie alle conversazioni,
grazie alla riflessione, grazie all’azione.
Crediamo nei piccoli gruppi di cambiamento sociale.
I cambiamenti devono invadere i luoghi dove lavoriamo, le nostre vite private, la sfera politica, la pubblicità, LA VITA REALE DELLE PERSONE.
Per ottenere risultati tangibili noi femministe dobbiamo semplificare il linguaggio, dobbiamo soffermarci sui significati nascosti, dobbiamo includere tutti, anche gli uomini.
Il femminismo non è un movimento, il femminismo è in movimento.

Saremo presso l'Ostello
LOBBY Collective Hostel
Via Bertolli, n. 2 Lecce
vicino OVS di via Leuca
(Castromediano di Lecce)

per saperne di più mi puoi scrivere o chiamare cell. 392.1995892


Geografia di una casa editrice

Fare libri è un atto politico.
è parlare, andare in giro, ascoltare, andare in giro ancora,
è fare passi indietro, é fare passi avanti,
è pubblicare libri necessari,
è amarli, stringerli tra le mani,
è tenerli sempre in borsa,
è amare ogni loro poesia, pagina, parola.

Ecco i nostri titoli:

Taccuini e altre cose
1 Cristina Carlà, Il colore delle cose fragili, 2019
2 Mercedes Capone, Animula, 2019
Prose minime
1 Simona Cleopazzo, 150+1 Appunti sull’amore e sulla scrittura, 2018
2 Rossano Astremo, Hai fatto burrasca, 2020
3 Roberta Di Seclì, Conosco una madre , 2020
Antologie
1 Amo, resisto, sogno, scrivo, 2019
Readings
AA.VV. Rock, Rimbaud e caffè. Un viaggio nelle letture di Patti Smith, 2019
AA.VV. Le poete della Beat, poesie d’amore e contro la guerra (in lavorazione)

Dove trovarli o ordinarli:

Libreria Palmieri, Lecce
Libreria Mondadori, Lecce
Libreria Volta La Carta, Calimera (Le)
Libreria Tra Le Righe, Leverano (Le)
Libreria Anima Mundi, Otranto (Le)
Libreria Europa, Maglie (Le)
Farmacia Letteraria, Martano (Le)
Libreria I Volatori, Nardò (Le)
Lettera 22, Mesagne (Br)


La parola, il mondo

laboratori di scrittura autobiografica
a cura di Elisabetta Liguori

LE ALTRE VOCI di Elisabetta Liguori
Un laboratorio diviso in quattro sezioni
tematiche, una sola articolata ricerca della
composizione narrativa, utile ad
osservare, riconoscere, ricostruire
memorie e identità.
Il fine di questo laboratorio è esercitare
quell’abilità specifica che è la scrittura,
creare un movimento emotivo dentro di
noi (in avanti o indietro o solo più a lato,
rispetto al punto in cui siamo in questo
momento), sviluppare possibili narrazioni,
anche minime, concepite in un ambiente
di piena condivisione, partendo dall’io, dal
sé. Il mio fine non è la guarigione,
ovviamente, ma la trasformazione del vero
e la sua comunicazione.

È prevista una quota di partecipazione,
sono aperti a tutt* ma a numero chiuso.
Cell. 3921995892
Date:
domenica 23 febbraio ore 17,00
venerdì 28 febbraio ore 17,00
venerdì 3 aprile ore 17,00
venerdì 10 aprile ore 17,00
venerdì 24 aprile ore 17,00
presso il bellissimo OSTELLO
Lobby Collective Hostel
via Leuca 2
Castromediano di Lecce
(vicino OVS)


Piccole mele marce*

Ecco i nostri laboratori di lettura delle scrittrici escluse dai testi scolastici.

Abbiamo fatto un sondaggio chiedendo alle studentesse e agli studenti, di alcuni Istituti leccesi, di nominare cinque scrittrici studiate nelle antologie di letteratura. Gli elenchi non arrivavano a due, tre nomi (di solito Elsa Morante, relegata comunque in paragrafi dedicati). Anche il Concorso per la Scuola di quest’anno 42 scrittori di cui una sola donna. “Questa lista di autori è uno specchio molto preciso di quello che siamo nonostante tutto, di quanto ancora siamo fermi lì, abbiamo fatto il salto dall’universo geocentrico a quello eliocentrico, ma proprio non ce la facciamo ad andarcene da quello maschiocentrico”. (Il Libraio)

La cultura deve essere sempre completa, non omettere, non cadere in logiche sessiste.

Per questo motivo abbiamo pensato a un laboratorio di lettura a integrazione dei libri di testo con l’intento di far emergere la parola delle donne. Saranno distribuite e lette pagine monografiche e saranno commentate grazie all’ausilio di immagini e video su: Virginia Woolf, Marguerite Yourcenar, Natalia Ginzburg, Goliarda Sapienza, Sibilla Aleramo, Rina Durante e tante altre. (il titolo del progetto prende spunto dai titoli dei giornali inglesi all’epoca di Virginia Woolf. I direttori dei giornali e i critici letterari erano quasi tutti maschi e esclamavano che la letteratura femminile era “imbarazzante”.

Ecco, a noi piacciono queste “piccole mele marce”!
per informazioni 334.9925354